Scrivere ogni giorno: come vincere la tua sfida

Spero di averti scosso, di averti spronato a credere che, se lo vorrai, potrai diventare lo scrittore che senti e desideri essere.

Ma non è finita qui: “c’è una vita oltre la conclusione” di questo mini-corso.

Ora che sei carico, non voglio che tu perda tempo per pensare a come organizzare un processo di scrittura da zero. Quindi, voglio suggerirti il metodo che uso io.

Può essere che tu non sia d’accordo; va benissimo. Sai perché?

Perché il mio scopo, se hai notato, è consigliarti e spronarti, offrirti opzioni sui cui riflettere: il “sapere” non risiede nelle mani di pochi. È apprendimento, più pratica e… la tua intima essenza.

Per raggiungere un obiettivo esistono tante strade. Desidero che tu prenda la tua, quella che ti permette di esprimerti al meglio.

Mi piacerebbe dirti che per scrivere e pubblicare un blog post è questione di mezz’ora, ma non è così. 

Nel processo di creazione di un blog post non c’è solo la scrittura. 

Come hai visto, tutto nasce dalla chiarezza dei tuoi pensieri, dalle tue intuizioni. Poi dovrai pensare ai tuoi lettori, per dare coerenza e indirizzare il messaggio, affinché sia una freccia avvelenata d’amore. In fine, dovrai occuparti dell’editing, della scelta di immagini pertinenti, e giocare con gli spazi bianchi, che sono parte stessa della scrittura; una fonte d’ossigeno per chi ti legge. 

Dall’idea al post pubblicato c’è un processo creativo lungo: non dimenticare che scrivere per il web non è solo scrivere.

Sei pronto? 

Sarò schematico, promesso. 

Se sai cos’è un piano editoriale e hai già un elenco di idee per i tuoi blog post, tra mezz’ora sarai pronto per trasmettere energia al volano della produttività