Nessune vista panoramica ti servirà a scrivere di più

Questa è una regola odiosa, forse più delle altre. 

Pensi che scrivere sulla spiaggia con il mojito sul tavolino e il sole a scaldarti le caviglie sia la situazione più produttiva possibile? Non è così. È una leggenda metropolitana. Certo, amerai il paesaggio, ma le onde del mare, i gabbiani e il tiepido abbraccio del sole non scriveranno per te.

Quando scrivo mi nascondo nel mio angolino, infilo le cuffie e le note del pianoforte mi isolano dal mondo. Così riesco a scrivere senza distrazioni di alcun tipo. Forse non è romantico, ma trasforma la voglia di guardare un paesaggio o farti un aperitivo con gli amici, in una forza di concentrazione ancora più intensa. Quando avrai finito di scrivere, potrai fare quello che vorrai e sarai in pace con te stesso.

Forse, l’idea ti fa schifo, ma ti assicuro che funziona e la concentrazione con cui riuscirai a scrivere è appagante come un bel panorama.