É un lavoro: devi prenderlo sul serio

È un lavoro. Non sono consentite interruzioni.

Cosa accade se un amico ti telefona e ti dice che ha organizzato una gita in montagna e la partenza è fissata a un orario in cui si suppone tu stia scrivendo?

Niente, devi lavorare e il tuo capo non ti concede il permesso di andare, punto.

Non stai mentendo. La scrittura è il tuo lavoro. Tu sei il capo e non ti lasci andare.

Stai pensando che questa situazione si faccia soffocante e potresti non farcela? 

Non sei in carcere, nessuno ti ha condannato. La chiave è programmare e fissare degli obiettivi. 

Hai finito una serie di lavori molto importanti? Hai raggiunto l’obiettivo di un grosso progetto, che ti ha portato a scrivere 50.000 parole? Prenditi le tue ferie. Una settimana di relax. 

Se lavorassi come dipendente in un’azienda avresti le tue ferie giusto? Una, due settimane in spiaggia in riva al mare o in montagna a camminare, sei libero di fare ciò che ti fa stare meglio. Ma il resto del tempo? Devi presentarti al lavoro.

La scrittura è il tuo lavoro, tu sei il tuo capo e devi essere stronzo. Le ferie sono le ferie, sono un tuo diritto, ma te le devi conquistare. Quindi, prima di smettere di scrivere, fatti questa domanda: ho raggiunto il mio obiettivo?

Questa è la dura verità. Se vuoi scrivere contenuti per il web, diventare un blogger di successo, devi sviluppare delle abitudini che ti consentano di scrivere ogni santo giorno. È l’inizio di un processo organizzativo che ti porterà a pubblicare con frequenza, e a posizionarti nella mente dei lettori, per l’argomento specifico che hai deciso di scegliere. Oppure, a consegnare gli articoli che ti hanno affidato i tuoi clienti e renderli felici. Ehi, sono loro che ti pagano.

Pensi che si prospetti un panorama grigio, pervaso di una luce soffusa, fa freddo e scrivere è brutto. No. Non è così. Ma voglio che tu ti renda conto che scrivere è una cosa seria, è un lavoro. Devi prenderlo così, come qualsiasi altro lavoro.

Devi essere pronto a lavorare e a dare il massimo, se vuoi portare la tua scrittura a livelli sempre più alti. Certo, puoi concederti un giorno di riposo, ma dovresti essere sempre rilassato, energico e felice quando scrivi. Altrimenti la tua creatività, la tua ispirazione, ti lasceranno e resterai solo. Ti assicuro che può succedere.

Se non rispetti la tua routine, se non rispetti la tua scrittura, se pensi che oggi non ne hai voglia e lo farai domani o dopo domani, potresti tornare e scoprire che ti ha licenziato. Potresti accorgerti che la scintilla è svanita. E se non tornasse più?