3. Stai incontrando i pensieri dei tuoi lettori?

È un errore subdolo, che può capitare più facilmente di quanto credi: non cercare di dire ai tuoi lettori cosa dovrebbero pensare. Considera cosa stanno pensando loro in questo preciso momento.

Devi incontrare i tuoi lettori laddove si trovano.

Se non fai così, crei una scollatura tra te e i tuoi lettori. Anche se il blog post è ricco di informazioni, crei una disconnessone all’inizio del post, tale per cui non lo leggeranno e se ne andranno via.

Facciamo un esempio:

Torniamo al titolo del blog post che abbiamo visto prima “Come ottenere clienti che ti adorano e non ti faranno impazzire”.

Secondo te, quali sono i pensieri che attraversano la testa dei copywriter quando leggono questo titolo?

Potrebbero essere, quanto meno, scettici. Forse, pensano che per ottenere dei clienti così dovranno prima diventare famosi, conosciuti e rinomati nel loro settore. Probabilmente, sono depressi e abbattuti, perché credono di dover restare bloccati tra le grinfie di clienti schifosi e insopportabili, fintanto che pagano.

Con il titolo del tuo blog post stai violando le loro convinzioni. Ti stai ponendo in contrapposizione a quello che pensano. Paura e delirio, ti stai mettendo in una situazione pericolosa. L’introduzione del tuo blog post è così importante che dovrai studiarla bene.

Potresti aprire il tuo blog post in questo modo:

“Come ottenere clienti che ti adorano, pagano in anticipo, non ti fanno impazzire e parlano di te ai loro amici?

Sembra un sogno vero?

Solo gli scrittori famosi e rinomati possono permettersi il lusso di trovare clienti così. Loro hanno la fortuna di avere clienti che li adorano e li connettono con altri amici, che diventano clienti. Tutti li pagano in anticipo e molto più di quanto pagherebbero te. Li rispettano perché sono diventati famosi. Anche se non tutti sono così bravi da meritarlo davvero.

Ma tu no. Tu non sei famoso e non ti meriti questo.

Devi soffrire in silenzio ancora per qualche anno, con clienti che ti tormentano per cavilli inutili, mettendo in discussione le parole che hai scelto per i loro contenuti. Dovrai ingoiare ancora tanti bocconi amari.

O forse, non è proprio così che deve andare?”

Riesci a cogliere la potenza di questa introduzione?

Riconosci lo scetticismo dei tuoi lettori. Ripeti e rimarchi i loro stessi pensieri. Li incontri dove sono ora e poi lanci una nuova prospettiva. Una speranza, che li induce a proseguire nella lettura.

Quando hai capito dove si trova il tuo pubblico, non hai difficoltà a iniziare il tuo blog post. Vai a incontrarli lì, lì dove sono. E poi, decidi dove portarli.

Per riuscire a fare questo devi definire il tuo lettore ideale, devi capire chi è, cosa pensa, quali sono i suoi problemi e quali soluzioni (benefici) puoi offrirgli. 

Il lettore ideale è la tua target persona, quella a cui dovresti vendere i tuoi servizi o prodotti. Queste persone sono potenziali clienti e vengono definiti “buyer personas”. 

Ora, le buyer personas non le puoi trovare a caso nella folla, le devi saper creare. Per aiutarti in questo percorso, puoi tornarti utile il corso dedicato: Come creare le tue buyer personas. 

Per te, che hai acquistato il corso – Come diventare uno scrittore prolifico –, il corso dedicato alla creazione delle Buyer personas – Come trovare i tuoi clienti costruendo le Buyer personas – è offerto con uno sconto del 20%. È un’occasione ghiotta che puoi prendere subito cliccando sul banner, oppure puoi pensarci e farlo in seguito. Questo codice sconto è tuo e tale rimane: scrittoreprolifico20